Emiliano-Esposito-Mare

Sabato 19 febbraio il tavolo su beni comuni, e patrimonio immobiliare si è riunito per dare concretezza alle sue intenzioni.
Tutti i partecipanti sono partiti dal presupposto che fosse necessario stabilire tempi e modi per il miglioramento della delibera comunale sui beni comuni.

Saranno due i tempi di questo processo.
In una prima fase per quanto riguarda l’aspetto giuridico è stata definita l’idea di lavorare sulla delibera già esistente provando ad incidere sul senso dei beni comuni.
Essa com’è costruita all’oggi non rispecchia affatto il senso che noi diamo al termine “beni comuni”, proveremo questo motivo a far approvare una “convenzione quadro” che vincoli la delibera dal nostro punto di vista provando a far riconoscere in primis le esperienze già esistenti poi richiederemo un incontro con il comune cosi da avviare questo processo con tutta la trasparenza possibile.
Si è deciso inoltre di costruire un’unica data pubblica che in una prima parte porti in piazza le esperienze dal basso oggi esistenti per raccontarle e in un secondo momento riesca ad approfondire il tema degli spazi liberati e la loro funzione sociale col sostegno di figure tecniche.

Nell’ultima parte dell’assemblea si è pensato l’ idea di beni comuni non è solo da attribuire agli immobili e al valore che la comunità può dare ad essi, ma che questi possano potenzialmente essere tutti quei beni immateriali e materiali valorizzati dai territori (ad esempio “il Carnevale Sociale 2016”, così come è stato costruito al centro storico, a Bagnoli, alla Sanità e a Scampia e in altre zone della nostra città è un bene comune che va preservato), e questo sarà l’obiettivo da raggiungere nella seconda fase di questo interessante processo, che sarà sicuramente in una fase post-elettorale .
Si proverà a costruire la data pubblica prima citata coinvolgendo tutte le esperienze che in vari quartieri di Napoli potrebbero essere interessate.

Gli appuntamenti che l’assemblea si è data sono:

– Mercoledi 24 febbraio ore 19.00 allo Scugnizzo Liberato – Appuntamento “gruppo definizione giuridica della convenzione quadro” atto a definire i punti integrativi da portare al tavolo con il Comune di Napoli

– Evento pubblico sui beni comuni da costruire. La data fissata è Sabato 2 aprile: un evento che si svolgerà durante tutto l’arco della giornata.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

1 × cinque =

© Massa Critica Napoli. Creative Commons
Top
Follow us: